Come scacciare questo insetto grazie a una trappola e un repellente naturale

mosche

In casa possono essere tanti gli insetti non graditi che ci fanno delle visite non richieste. D’estate non è inusuale avere mosche e zanzare che ci ronzano intorno. Causano fastidio e soprattutto le mosche sono impossibili da scacciare.

Fortunatamente esistono dei repellenti naturali che le tengono lontane dalle nostre case ed è possibile creare una trappola utile a costo quasi zero.

Come scacciare questo insetto grazie a una trappola e un repellente naturale

Ci sono degli odori forti che per le mosche risultano sgradevoli e questo fa si che non si avvicinino alle nostre case.

Gli odori che non sopportano sono tanti ma in primis quello degli agrumi per loro è sgradito. Basterà avere un’arancia o un limone che uniti ai chiodi di garofano amplificano l’odore sgradevole per le mosche.

Prendiamo il limone e tagliamolo a metà, nei vari spicchi mettiamo i chiodi di garofano almeno 2 per spicchio. Questo metodo sarà sufficiente per tenere lontano le mosche. Se al posto del limone vogliamo utilizzare un’arancia, consigliamo di non tagliarla a metà, questo evita che marcisca.

In questo caso inseriamo i chiodi di garofano direttamente nella buccia e riempiamo tutta la buccia.

Entrambi i metodi terranno lontano le mosche per circa un paio di giorni se desideriamo avere un metodo più duraturo dobbiamo creare una miscela.

Questa la otteniamo con il succo di limone, l’olio essenziale di menta o menta peperita e acqua. Mettiamo il composto all’interno di un vaporizzatore e spruzziamolo nell’ambiente che vogliamo liberare dalle mosche.

Trappola fai da te

Per creare una trappola per mosche abbiamo bisogno di una bottiglia di plastica vuota. Eliminiamo tutto il contenuto che c’è all’interno e laviamo con dell’acqua calda. Adesso tagliamo l’estremità superiore della bottiglia facendo attenzione che il taglio sia proprio alla fine della zona a imbuto.

Assembliamo i due pezzi, capovolgendo la parte superiore, per fare ciò possiamo usare del nastro adesivo o una spillatrice. L’importante che siano perfettamente assemblati.

Creata la trappola prepariamo una miscela di zucchero fuso mettiamone almeno 5-6 cucchiai in una pentola e aggiungiamo l’acqua. Attendiamo che lo zucchero si sciolga e che l’acqua si sia scaldata. Versiamo il tutto nella trappola e facciamo in modo che il liquido scorra anche lungo i bordi.

Un altro tipo di esca, oltre alla frutta matura che molti utilizzano, è quello della carne cruda. Inseriamo qualche pezzetto nella nostra trappola e aggiungiamo l’aceto. Mettiamo la bottiglia in un luogo assolato così da far marcire più facilmente la carne ed è più facile che le mosche ne sentano l’odore. Questo le terrà lontane e non ci daranno più fastidio.

Ecco come scacciare questo insetto grazie a una trappola e un repellente naturale

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te