Come avere capelli splendidi usando l’olio di cocco

olio di cocco

 I capelli sono uno degli aspetti del fisico più curati. Danno personalità con un taglio particolare o con un colore unico. E fanno perdere tantissimo tempo, magari al mattino, per trovare una pettinatura che convinca e sia gradevole da vedere. Ma l’aspetto estetico non è solo una questione visiva. La cura dei capelli infatti riguarda anche la salute della cute e della pelle del viso.

C’è un rimedio naturale e completamente a base vegetale che si può utilizzare in maniera efficace e semplice. Soprattutto negli ultimi anni, è diventato un componente di base della cosmesi per i capelli. Si tratta dell’olio di cocco e aiuta a combattere tantissime imperfezioni, migliorando la crescita dei capelli.

Come avere capelli splendidi usando l’olio di cocco

Nonostante l’OMS sconsigli di utilizzare in maniera massiccia l’olio di cocco come cibo, c’è un altro modo per trarre beneficio da questa sostanza vegetale. Lo si utilizza infatti nella cosmesi fin dal 1800 ed era inizialmente venduto in forma di burro, e sfruttato poi per la produzione di sapone.

Ricavato dalla pianta omonima, è una fonte notevole di acido laurico ed è quello con la minore quantità di acidi grassi insaturi. Grazie a tutte le sue proprietà, ha molteplici utilizzi che sono soprattutto utili per i capelli e il cuoio capelluto.

Bastano poche gocce

Come avere capelli splendidi usando l’olio di cocco?
Applicare una dose di olio di cocco sui capelli secchi, ad esempio, li nutre a fondo. Tutte le sere, basta qualche goccia che aiuta a proteggerli e migliorarne l’aspetto, contrastandone la caduta. È anche un ottimo balsamo naturale, che doma le ciocche selvagge: basta usarne un po’ dopo aver lavato i capelli e farlo agire per alcuni minuti. Il trattamento più intrigante però è quello che li rende folti e ne migliora la crescita. Con due semplici impacchi alla settimana da far agire tutta la notte, i capelli diventeranno presto lucenti, si rafforzeranno e cresceranno più folti!

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te