Ci sono almeno 10 modi per utilizzare le bucce dei limoni spremuti e non solo per profumare la casa, ma anche per soluzioni davvero fantastiche e sorprendenti 

limoni

La natura ha la capacità di offrire, con i suoi prodotti, aiuti inaspettati. Presi come siamo dalla fretta, magari, ci limitiamo all’uso di un alimento, senza pensare che, con fantasia, potremmo sfruttarlo per molte altre cose. Un esempio, da questo punto di vista, è dato dai limoni.

Che sia un frutto versatile e non solo in cucina ce lo dicono anche le nostre nonne. Ormai, viene usato un po’ per tutto. Però, una volta spremuto, di tendenza, buttiamo via le sue bucce, eliminandole negli scarti dell’umido. Facendo un grande errore, perché ci sono almeno 10 modi per utilizzare le bucce dei limoni spremuti.

In cucina, in casa, nell’orto,  hanno tante proprietà sconosciute

Prima di lavare i piatti, ad esempio, proviamo a versare acqua calda nel lavello tappato e a metterci le bucce dei limoni. Lasciamo i piatti sporchi in ammollo così che sarà più facile eliminare unto, ma anche incrostazioni. Un altro utilizzo è per le nostre mani. Quando abbiamo tagliato l’aglio o la cipolla, per non parlare del pesce, basterà sfregarle con le nostre bucce spremute per togliere i cattivi odori.

Un terzo utilizzo lo si ha per il bidone della spazzatura. Che, a proposito di odori, non sempre è il massimo. Basterà lasciare sul suo fondo, prima di mettere il sacchetto di plastica, una buccia di limone. Per non parlare delle fastidiose macchie di sudore che si formano sotto le ascelle, in particolare nelle stagioni più calde. Bene, passiamo un poco di bicarbonato di sodio sulla macchia e strofiniamo, in maniera energica, con il nostro limone. Dopo un’ora, potremo lavarle normalmente. Stesso abbinamento di bicarbonato e buccia di limone per il quinto utilizzo, ovvero pulire le macchie ostinate di unto nel forno.

Ci sono almeno 10 modi per utilizzare le bucce dei limoni spremuti e non solo per profumare la casa, ma anche per soluzioni davvero fantastiche e sorprendenti

Anche in cucina, le bucce dei limoni spremuti possono trasformarsi in qualcosa di sorprendente. Ad esempio, lasciamole asciugare per 5 giorni. Quando si saranno disidratate, usiamo un frullatore per tritarle in maniera fine. Aggiungiamoci del pepe per ottenere un pepe al limone che darà ai nostri piatti un tocco in più. Una settima idea è quella di fare dei cubetti di ghiaccio aromatizzati alla buccia di limone. Basta aggiungerne dei pezzettini all’acqua e congelare.

Abbiamo mai usato l’olio al limone? Prendiamo la parte gialla di una scorza e riduciamola a pezzettini. Mettiamola in una bottiglia con 200 ml di olio d’oliva. Riponiamola in una dispensa, al buio, per una settimana. È perfetta per condire insalate e riso. Il nono utilizzo, invece, è per le nostre unghie. Mettiamole nel centro della buccia spremuta e ripetiamo l’operazione per vari giorni. Non solo rinforza le unghie, ma toglie anche macchie di nicotina. Infine, possiamo ammorbidire la pelle dei nostri talloni e dei gomiti. Sfreghiamo bene le parti, con in aggiunta un cucchiaino di sale e dopo qualche giorno avremo dei benefici.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te