Ci potrebbe salvare la vita questa impostazione sul telefono da usare quando navighiamo su Internet

telefono

La tecnologia è da sempre un’arma a doppio taglio. Riesce infatti a migliorare le vite delle persone, ma se utilizzata in maniera negativa, anche a distruggerle. Per questo oggi facciamo un piccolo sunto su come tutelare la nostra sicurezza in rete, spiegando cosa fare e non fare. Andremo poi anche a illustrare un’impostazione che ci potrebbe salvare la vita e che tutti dovremmo usare quando navighiamo su Internet. Questa potrebbe infatti veramente fare la differenza. Vediamo insieme di che cosa si tratta e perché tutte queste tematiche sono così importanti.

Gli accorgimenti da tenere a mente per salvaguardare la propria sicurezza

I furti di identità online sono dei fenomeni che oramai sono all’ordine del giorno. Infatti i nostri dati sono più preziosi di quanto immaginiamo e possono essere utilizzati in molti modi. Spesso questi tentativi di phishing avvengono addirittura in aree che consideriamo private. Le possiamo infatti trovare sia nella posta elettronica che nei messaggi presenti sui nostri cellulari. Qui vengono inviati dei link che, se cliccati, possono portare i truffatori ad accedere a nostre informazioni sensibili, fra cui anche i nostri conti correnti.

Per questo abbiamo spiegato quali sono gli accorgimenti necessari per riconoscere una truffa via mail. Lo stesso vale per il telefonino e per la recentissima truffa del pacco Amazon. Gli hacker, infatti, si avvalgono dei nomi di istituti e di aziende riconosciute, come ad esempio Poste Italiane o Airbnb. Riescono così a trarre in inganno gli utenti, sfruttando la fiducia che ripongono nel marchio. Ovviamente questi grandi nomi non c’entrano con queste operazioni illecite.

Ci potrebbe salvare la vita questa impostazione sul telefono da usare quando navighiamo su Internet

Veniamo però a quali impostazioni potrebbero invece non tutelarci da un potenziale raggiro, ma addirittura salvarci la vita. Oramai ogni giorno, infatti, accediamo a Internet dai nostri cellulari e Google registra i nostri movimenti. Questo fatto sicuramente potrebbe inquietarci e farci sentire controllati, ma al contempo potrebbe essere utile per proteggerci. Infatti, è possibile impostare un tempo massimo di inattività. Una volta scaduto, Google allerterà i nostri contatti fidati e scelti da noi. Questo piccolo accorgimento potrebbe rivelarsi utile per portare alla luce un caso di sparizione o di rapimento.

Come fare step by step

Per attivare questa funzione basta andare sul motore di ricerca e digitare myaccount Google inactive. Cliccare poi sul primo risultato e visionare la pagina. Si troverà poi una tendina in cui si può dichiarare il lasso di tempo per fare scattare l’inattività. Generalmente è fissato a tre mesi, ma si può anche prolungare. Sotto si possono aggiungere i contatti a cui inviare la notifica.

Lettura consigliata

Nessuno lo sa ma questa impostazione nei nostri telefoni può salvare la vita ed è facilissima da attivare

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te