C’è differenza tra l’essere single a 20 e a 30 anni?

vita da single

Essere single è uno status che accomuna più persone di quelle che possiate immaginare. Spesso viene associato a un sentimento di tristezza. Come se essere single fosse quasi una sciagura. In realtà ci sono molte persone che lo sono davvero per scelta. Non tutti hanno ancora incontrato la propria anima gemella. E, nel mentre, non vogliono semplicemente accontentarsi. Ma sicuramente, a seconda del momento della nostra vita che stiamo vivendo, questo status può pesare in modo diverso sulla nostra quotidianità. Cerchiamo di capire, per esempio, se c’è differenza tra l’essere single a 20 e a 30 anni.

In questi dieci anni, infatti, la nostra vita viene rivoluzionata. Dalla spensieratezza alle responsabilità, dall’ingenuità alla consapevolezza, dalla dipendenza dalle nostre famiglia all’indipendenza. Perciò, anche una relazione ha un peso sicuramente diverso.

Essere ventenni e single

I vent’anni sono un decennio davvero particolare. Si tratta di una fase di transizione che ci scombussola. Infatti, è proprio in questo periodo che scegliamo chi vogliamo essere. Delineiamo le caratteristiche principali della nostra persona. Ci orientiamo sul lavoro che pensiamo ci piaccia. Iniziamo a capire cosa vogliamo da un uomo. Ma non ne abbiamo reale consapevolezza. Quando hai 20 anni essere single significa vivere leggera. Significa che tutto nella vita è ancora da scoprire. La mancanza di un partner è solo un piccolo tassello della vita che stiamo costruendo. Si tratta di un’età in cui ci si riesce ad adattare quasi a tutto. Stare bene sembra una passeggiata. E si tratta di un’era in cui tutto deve ancora accadere. E quindi, la “singletudine” non spaventa poi molto, anzi!

Cosa significa essere single a 30 anni?

A 30 anni si ha un bagaglio di esperienze completamente diverse. Probabilmente ci affascinano molto meno le folli serate in discoteca fino all’alba. Ci attraggono ancora meno le notti in compagnia di uno sconosciuto e sappiamo esattamente ciò che vogliamo. Siamo nel pieno della carriera, abbiamo probabilmente una casa nostra. E, se dobbiamo far entrare un uomo nel nostro microcosmo, siamo più selettive. Sì, perché a 30 anni non sei più un kamikaze senza paure. Sei una donna forte, indipendente e consapevole. E, a volte, puoi sentire una grande sofferenza nel vedere i tuoi amici sposati, magari con figli, e tu ancora single.

Ma, vogliamo svelarti un segreto. Anche a 30 anni tutto è ancora da vedere! Non ti angosciare se non hai trovato ancora l’uomo giusto per te. Guarda la donna che sei diventata. Ammira la sensualità che i tuoi anni ti stanno regalando e goditi i momenti in compagnia degli amici e i successi a lavoro. L’amore, col tempo, arriverà.

Perciò, c’è differenza tra l’essere single a 20 e a 30 anni?

Sicuramente c’è. Perché la nostra parte emotiva ci condiziona. Ma, al tempo stesso, tutto è da vedere. In entrambe le età si è ancora giovanissime! Perciò, goditi la vita al massimo a prescindere dalla presenza di un partner!

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te