Borse in recupero e per Piazza Affari il record è possibile se si verifica questo scenario

Piazza Affari

Quella di oggi è l’ultima seduta della settimana prima delle festività natalizie. Dopo questa rimarranno solamente altre 4 sedute nel 2021. Dopo il difficile avvio di settimana, sembrava impossibile immaginare che Piazza Affari potesse realizzare un nuovo record a 12 mesi prima della fine dell’anno. Ma dopo le ultime due sedute l’ipotesi che il Ftse Mib possa raggiungere i 28.000 punti non sembra così remota. Da 2 giorni gli operatori assistono a Borse in recupero e per Piazza Affari il record è possibile se si verifica questo scenario.

Dopo la chiusura di ieri il Ftse Mib è lontano il 4,3% dal livello dei 28.000 punti. Non è una distanza siderale, ma neanche un divario facile da colmare. Occorrono una serie di circostanze favorevoli. Oggi la Borsa di Milano dovrebbe chiudere la seduta in rialzo e il Ftse Mib terminare almeno sopra i 27.000 punti. Meglio se questo terminasse sopra i 27.200 punti, così nelle ultime 4 sedute dell’ultima settimana dell’anno l’indice potrebbe dare la scalata al record.

Naturalmente il contesto dei mercati azionari dovrebbe essere positivo e i maggiori indici mondiali rivolti al rialzo. Ovviamente questo significa che gli operatori avranno accantonato definitivamente i timori di un impatto negativo di Omicron sulle economie. Possibile ma non probabilissimo.

Borse in recupero e per Piazza Affari il record è possibile se si verifica questo scenario, ma il contesto non sembra favorevole

Questo scenario ideale non è impossibile, ma certamente non è troppo probabile. Anche perché ci sono circostanze sfavorevoli. La prima è che oggi è l’ultima seduta della settimana e l’ultima prima di Natale. Per 3 giorni i mercati azionari mondiali si fermano totalmente e gli operatori penseranno solamente a festeggiare e divertirsi. Ma il mondo non si ferma, gli eventi scorreranno anche a Natale. Una qualunque notizia negativa potrebbe riportare forti vendite alla riapertura dei mercati lunedì 27 dicembre. Questa situazione si è verificata nell’ultimo fine settimana.

Quindi potrebbe tranquillamente accadere che nella seduta di oggi gli investitori professionali non abbiano così tanta voglia di acquistare. Anzi le vendite da prese di beneficio dopo i rialzi delle ultime sedute potrebbe essere le protagoniste della giornata di oggi.

In caso di ribasso dei prezzi sul Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB)  occorre monitorare la soglia dei 26.500 punti. Ieri l’indice maggiore di Piazza Affari ha chiuso con un rialzo dello 0,6% e i prezzi hanno terminato a 26.827 punti. Un calo fino a 26.500 punti sarebbe fisiologico. Ma se i prezzi dovessero scendere sotto questa soglia potrebbero calare fino a 26.200 punti. Se si fermassero qui non sarebbe un male. In questo caso il Ftse Mib chiuderebbe il gap che è stato aperto nella seduta del 21 dicembre. Ne abbiamo parlato nell’articolo: “A Piazza Affari attenzione al rimbalzo del gatto morto, la Borsa si gioca tutto su questo livello”. Questo evento permetterebbe ai prezzi di ripartire di slancio nella seduta del 27 dicembre.

Approfondimento
Il punto sui mercati

Consigliati per te