Bollo auto 2020: tutte le novità su pagamenti e sconti previsti

bollo auto

 Per numerosi automobilisti, anche quest’anno, si avvicina il tempo di saldare il bollo auto. Solitamente questa imposta  definita  “Tassa sul Possesso”  va pagata  anche se l’auto non viene utilizzata su strada.

L’importo da pagare varia in base la veicolo ed è  calcolato in base alla potenza di quest’ultimo e alla classe di emissioni di appartenenza. Quest’anno,  ci sono  delle novità sulle modalità di pagamento che prevedono l’uso di un sistema informatizzato tramite la piattaforma digitale PagoPa.

Che cos’è Pagopa?

PagoPa è una piattaforma digitale ad uso delle Pubbliche amministrazioni che consente pagamenti sicuri a minima frizione e assicurando gli incassi nei tempi stabiliti.

Non si tratta di un sito web sul quale effettuare il pagamento, ma un servizio che consente di pagare direttamente il bollo auto sul sito o sull’App dell’Ente. È possibile effettuare il pagamento anche tramite canali fisici, presso banche o altri Prestatori di Servizio di Pagamento (PSP), come ad esempio:

  • banche;
  • attraverso il servizio di home banking della propria banca di riferimento;
  • sportelli ATM abilitati;
  • punti vendita SISAL, Lottomatica e Banca5;
  • Uffici Postali.

Sconti ed esenzioni

Sappiamo bene che il bollo auto sia un’imposta di cui molti tentano di ritardare il pagamento. Per tale ragione,sono state introdotte le nuove modalità di pagamento con lo scopo di arginare l’evasione dei cattivi contribuenti.A tal riguardo, ricordiamo che l’imposta del bollo auto va pagata entro la fine del mese successivo la data di scadenza del bollo stesso. In base alla regione di appartenenza, sono previsti degli sconti o delle esenzioni sull’imposta.

I possessori di auto ibride acquistate entro il 2019 o auto elettriche fino al quinto anno di vita, saranno esentati dal pagamento della Tassa sul Possesso. Le auto ultraventennali saranno soggette a sconti o esenzioni che variano da regione a regione. Attualmente, le regioni che hanno disposto delle agevolazioni per i pagamenti sono dieci, unitamente a due province autonome. L’elenco è il seguente: Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia Liguria, Marche, Valle D’Aosta, Puglia, Umbria, Veneto, Provincia di Bolzano e Provincia di Trento.

Approfondimento

Bollo auto: furbetti allo stretto

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te