Basta aceto e bicarbonato, ecco il segreto per pulire il latte bruciato e le incrostazioni nella pentola

pentola latte

Sarà probabilmente capitato a tanti di distrarsi per un attimo con la pentola sui fornelli. In un secondo la casa è completamente invasa dalla puzza di bruciato e noi completamente nel panico. Salviamo il possibile oppure ci tocca ricominciare a preparare, nessun problema. Però spesso e volentieri le incrostazioni e quei pezzetti di cibo bruciato non vogliono andare via dal fondo della pentola.

Abbiamo praticamente provato di tutto, l’abbiamo lasciata in ammollo per una notte con del detersivo per piatti. Oppure abbiamo aggiunto dell’aceto o del bicarbonato con l’acqua e l’abbiamo fatta bollire. Magari pezzettini più in superficie si sono sciolti, ma la pentola è ancora rovinata.

Basta aceto e bicarbonato, ecco il segreto per pulire il latte bruciato e le incrostazioni nella pentola

Non buttiamola subito via pensando di non poterla recuperare in nessun modo. Possiamo provare con questo metodo quasi infallibile che toglierà ogni residuo di cibo bruciato.

Sì perché anche se spesso ci succede con liquidi come il latte o del sugo, può succedere con qualsiasi alimento. Non solo con pentole in acciaio ma anche con pentole che dovrebbero essere antiaderenti. Soprattutto per queste ultime non possiamo assolutamente utilizzare la lana d’acciaio altrimenti il rivestimento andrebbe via.

Prendiamo un misurino circa di detergente per lavatrici, va bene sia quello in polvere che liquido. Meglio ancora se si tratta di un prodotto ecologico che non contiene tutti quei prodotti chimici. Possiamo anche usare più detergente, dobbiamo superare il segno lasciato dal latte o dal liquido bruciato.

Aggiungiamo un po’ d’acqua e mettiamo la pentola sul fornello a fuoco basso. Lasciamo sobbollire senza mai alzare la fiamma per circa 5 minuti e spegniamo il fornello. Lasciamo raffreddare e poi passiamo alla pulizia aiutandoci con una spugnetta non abrasiva se si tratta di una pentola antiaderente. Strofiniamo delicatamente sulle pareti della pentola e sul fondo dove è rimasto il segno della bruciatura.

Così le incrostazioni si dissolveranno quasi del tutto, se resta qualche macchia possiamo strofinare con un po’ più di energia. Dopodiché laviamo normalmente la pentola con il detersivo per piatti e siamo pronti a riutilizzarla.

Il tegame può essere salvato

Insomma, basta aceto e bicarbonato, ecco il segreto per pulire il latte bruciato e le incrostazioni nella pentola. Quando ci sembra impossibile recuperare una pentola davvero incrostata basterà provare questo metodo. Ricordiamoci solo di lavarla accuratamente prima di utilizzarla, meglio se in lavastoviglie.

Per rimediare a dei problemi comuni spesso c’è solo bisogno di un po’ di furbizia. Ad esempio chi l’avrebbe mai detto che con per sbiancare le suole ingiallite delle scarpe da ginnastica bastasse dell’acqua ossigenata emulsionata? Facciamo solo attenzione a non mischiare prodotti che potrebbero essere dannosi per la salute.

Approfondimento

Basta questo insospettabile ingrediente che abbiamo in cucina per pulire i dischetti neri spartifiamma dei fornelli

Consigliati per te