Attenzione a Tik Tok, il social degli adolescenti

Tik Tok

Nell’ultimo anno, un nuovo social, ideato in Cina, ha spopolato nel web, raggiungendo un numero altissimo di utenti registrati. La fascia di età più interessata si aggira intorno agli 11-15 anni. Nato in Cina, si è diffuso molto velocemente in tutto il mondo, arrivando anche in Italia dove ha raggiunto circa un milione di registrazioni. Ma ecco perché si dovrebbe fare attenzione a Tik Tok, il social degli adolescenti.

Di cosa si tratta?

Si tratta di una piattaforma che presenta caratteristiche simili a YouTube e a Instagram. È possibile scaricarla sul proprio smartphone in poche e semplici mosse. Come su Instagram, è possibile seguire i propri idoli mettendo il like a ciò che più ci piace. Ma allo stesso tempo, ci permette di ideare brevi video di massimo 15 o 60 secondi.

Lo scopo è diventare virale.

Oggi chi ha tanti seguaci su Tik Tok viene riconosciuto e fermato per strada per scattare una foto o fare video da ripostare. La cosa più divertente, tra i ragazzi di oggi, è simulare una piccola e semplice coreografia sulla la musica più ascoltata del momento.

Ma perché bisogna fare attenzione a Tik Tok?

Perché Tik Tok è pericoloso?

Innanzitutto, la prima forma di pericolo risiede nel fatto che a usare questo social siano principalmente ragazzi minorenni. Sarebbe bene che genitori e insegnanti controllassero il modo in cui i ragazzi utilizzano i social. I ragazzi, infatti, spesso tendono a cedere in modo fin troppo leggero informazioni relative alla propria privacy.

Ma il pericolo più grande, riguarda, decisamente, tutto ciò che ha a che fare con la criminalità informatica. Questo problema è presente purtroppo in tutti i social, come Instagram e Facebook. Ma nel caso di Tik Tok, si tratta in particolare di video girati da ragazzi minorenni.

In India e in Indonesia, Tik Tok, ha avuto vita molto breve. Infatti ne è stato vietato l’utilizzo, perché non dava in nessun modo garanzia sulla sicurezza degli utenti.

Un’altra abitudine, presente su questo nuovo social, è la possibilità di inviare soldi tramite la piattaforma Paypal ai creatori dei video più cliccati. In questo modo viene accettata l’idea di poter guadagnare sul commercio di foto e video riguardanti minori. Tutto ciò mette i brividi.

Bisogna, perciò, porre sempre la massima attenzione a tutto ciò che i nostri figli fanno con i loro smartphone.

Nella società di oggi, i rischi sono sempre di più e sempre più grandi. Parliamo con i nostri ragazzi e cerchiamo di trasmettere l’importanza della responsabilità.

Ecco perché bisogna fare attenzione a Tik Tok, il social degli adolescenti.

Consigliati per te