Asciugamani vecchi e rovinati mai più in pattumiera grazie a questi trucchi geniali

asciugamani

Asciugamani vecchi e rovinati mai più in pattumiera grazie a questi trucchi geniali che sveleremo oggi: le casalinghe si passano di bocca in bocca queste idee di riciclo. Ecco, allora, come dare nuova vita alle nostre spugne usurate, con l’aiuto degli Esperti di ProiezionidiBorsa.

Retrocessi in serie B

Gli asciugamani vecchi e rovinati cominciamo a retrocederli in serie B, vale a dire inserirli tra quelli che dedichiamo a utilizzi speciali. Per esempio, avvolgere i capelli dopo il lavaggio, coprire le spalle quando facciamo una tintura o una maschera capelli ai semi di lino, oppure asciugare delicatamente il cane dopo averlo lavato in giardino.

E non solo. Possiamo riciclarli anche in tanti altri modi, sia interi che tagliati a pezzi.

Perché gli asciugamani di spugna durano poco

Gli asciugamani di spugna sono veramente duraturi solo se sono composti da fili ad anello non tagliati, inseriti su un supporto di cotone, oppure costruiti su una base di cotone e fili misti di cotone e poliestere.

Quando li acquistiamo, dunque, preferiamo gli asciugamani a trama fitta. Evitiamo quelli con disegni e fantasie di qualsiasi tipo se non vogliamo buttarli troppo presto.

Meglio intero o due pezzi

Gli asciugamani vecchi e rovinati infiliamoli sotto la fodera che ricopre l’asse da stiro, per garantirci una migliore imbottitura del piano di lavoro.

Arrotolati in un senso o nell’altro, diventano gli abitanti di vecchi collant coprenti a cui daremo una nuova vita (ecco qui un altro utile riciclo). Iniziamo con il tagliarli lunghi come le nostre finestre o porte esterne, quindi facciamo un nodo al collant ad un’estremità. A questo punto riempiamo il tubo con asciugamani vecchi e terminiamo con un altro nodo. Il salsicciotto para spifferi che fa risparmiare sul riscaldamento è pronto. Risulta molto utile anche in caso di nubifragio, quando la pioggia si infila sotto gli infissi o le porte.

Asciugamani vecchi e rovinati mai in pattumiera grazie a questi trucchi geniali

Con ago, filo e un po’ di pazienza, possiamo dare nuova vita alla vecchia biancheria da bagno. A tale scopo mettiamo l’asciugamano in doppio strato e ritagliamolo seguendo il profilo della nostra mano prevalente, prima di cucire il bordo mano o a macchina. Creiamo insomma, un guanto senza dita per lavarci sotto la doccia.

Il guantone di spugna è utile anche per prendere le teglie nel forno ma è ideale anche per spolverare o lavare i piatti a mano.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te