Anziché strapazzate o sode, ecco come cucinare le uova in maniera sfiziosa con questa semplicissima ricetta in padella e senza pomodoro

uova

Le uova di gallina danno vita a delle prelibatezze che vanno a ruba per il loro gusto sopraffino e avrebbero anche diversi benefici.

È vero, bisognerebbe stare attenti al colesterolo, ma sono una fonte di proteine buone e minerali importanti come fosforo, sodio e potassio.

Inoltre, sono molto sazianti e aiuterebbero a mantenere in forma il sistema nervoso, cardiovascolare e immunitario.

Le uova, poi, sono il “salva pasto” per eccellenza, che sia un pranzo o una cena al volo.

Le possiamo cucinare in tantissimi modi diversi e quelli più conosciuti sono anche alla portata di tutti. Strapazzate, sode, alla coque, praticamente chiunque le sa fare.

Più complicate, invece, sono quelle in camicia o quelle rivestite da una croccante panatura gourmet.

A prescindere dal grado di difficoltà, queste cotture sono anche quelle più scontate, fatte e rifatte, e magari potrebbero averci annoiato.

Quindi, se stessimo cercando un modo per dare sfogo alla nostra originalità in cucina, ecco un’idea stuzzicante per delle uova ghiotte da leccarsi il piatto.

Anziché strapazzate o sode, ecco come cucinare le uova in maniera sfiziosa con questa semplicissima ricetta in padella e senza pomodoro

La preparazione che scopriremo in questo articolo potremmo definirla come una sorta di rivisitazione delle classiche uova in tegamino o ad occhio di bue.

Tra le ricette più sfiziose c’è quella che unisce una gustosa salsa di pomodoro, ma noi le lasceremo in bianco senza perdere la possibilità di fare la scarpetta.

Nonostante ciò, aggiungeremo un ingrediente tipico di stagione, che porterà dolcezza e renderà il secondo ancora più goloso e completo.

Ingredienti e procedimento

  • 4 uova;
  • 400 grammi di fave fresche (peso calcolato con il baccello);
  • olio extravergine d’oliva q.b.;
  • acqua q.b.;
  • 1 cipollotto;
  • sale q.b.;
  • pepe q.b.;
  • pecorino romano q.b.

Come prima cosa puliamo le fave, togliendole dal baccello ed eliminando le estremità e la buccia verde superficiale.

Sciacquiamole rapidamente sotto acqua corrente e facciamole scolare per bene.

Dopo, puliamo e affettiamo sottilmente un cipollotto e facciamolo appassire in una padella ampia con dell’olio.

Trascorso un minuto circa, aggiungiamo le fave, spadelliamo per 2 minuti e dopo aggiungiamo qualche mestolo d’acqua per farle ammorbidire.

Cuociamo per circa 20 minuti, aggiungendo acqua se necessario ma facendola sempre assorbire/evaporare interamente e, infine, saliamo a piacere.

A questo punto, sempre con la fiamma accesa, ricaviamo 4 piccoli buchi, allargando le fave, all’interno dei quali rompere le nostre uova.

Facciamo cuocere altri 3-5 minuti, in modo che le uova possano soffriggere leggermente.

Infine, su ciascun tuorlo aggiungiamo un pizzico di sale, una spolverata di pepe e di pecorino romano.

Allora, anziché strapazzate o sode, ecco come cucinare delle uova strepitose in questa versione all’occhio di bue con un abbinamento insolito ma irresistibile.

Lettura consigliata

Golosissima torta salata ripiena da preparare in anticipo e mangiare anche fredda per salvare la cena di tutta la famiglia

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te