A scuola spray o gel? Qual è il prodotto migliore per igienizzare le mani?

gel

Con il ritorno a scuola si parla di nuovo come proteggere al meglio la nostra prole dai possibili contagi. Nell’attesa del vaccino, nell’epoca del Covid-19, nulla può essere lasciato al caso. Oltre alla merenda, nella cartella non devono mancare i mezzi di protezione contro virus e i batteri.

La mascherina dovrebbe essere fornita dalle scuole. Ok. Ma per disinfettare le mani e le superfici, cosa è meglio? In qusto articolo “A scuola spray o gel? Qual è il prodotto migliore per igienizzare le mani?” rispondiamo proprio a questa domanda.

A scuola spray o gel?

Chi ha bambini in età scolare, sa benissimo cosa sono le chat di scuola. E in questi giorni, probabilmente, è particolarmente attento sui vari consigli di altri genitori. Si parla delle mascherine, quali sono le migliori in attesa del compiersi della promessa di Conte. Ma si parla molto anche dei prodotti disinfettanti.

Ma qual è il prodotto migliore per igienizzare le mani? Vediamo le caratteristiche di entrambi.

Facciamo una premessa. Il modo più efficace di rimuovere la maggior parte dei virus e batteri è quello di lavarsi le mani con il sapone.  Lo conferma il recente studio giapponese, pubblicato sulla rivista specializzata della Società Americana di Microbiologia. Una bella lavata di mani, anche senza sapone, è più efficace nell’eliminazione di alcuni virus, come quello dell’influenza, rispetto ai disinfettanti.

Gel disinfettante

Per avere efficacia, un gel deve contenere almeno il 60% di alcol. Più alta è la percentuale, più è efficace. Ma non basta. È importante applicare una quantità generosa, in modo che scivoli bene su tutta la mano, le cuticole e le unghie, fino ai polsi. Attendete poi che si asciughi da solo. Lato positivo: spesso contiene la glicerina, che idrata la pelle, dopo l’effetto dell’alcol. Tuttavia, se non è usato nelle quantità sufficienti, non è efficace contro virus e batteri. Inoltre, è appiccicoso e se cade a terra può lasciare macchie.

Spray disinfettante

Come il gel, deve contenere la stessa quantità di alcol per essere efficace. Si asciuga più velocemente e non è appiccicoso. Inoltre, secca di meno le mani. Lato positivo: si possono igienizzare sia le mani, che le superfici, come la scrivania, il manico della porta prima di aprirla, le penne e altro. Ma si spreca di più e non si posa sulle superficie in modo uniforme. Inoltre, non raggiunge alcuni punti più nascosti, come le unghie.

Da non sottovalutare il fatto che giocando il bambino può spruzzarlo negli occhi o sul viso di un amichetto, causando danni.

Verdetto finale

Gli studi mostrano che lo spray ha un’azione più immediata sui virus e batteri. Disinfetta infatti in meno di 15 secondi, mentre per un gel necessitano oltre 30 secondi.  Entrambi sono ottimi alleati, ma vanno usati bene e con attenzione.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te