A Natale è meglio non sedersi a tavola senza aver controllato queste cose

tavola

Ad una manciata di giorni dal Santo Natale, gli italiani si preparano ad affrontare le grandi abbuffate delle feste. Nonostante le limitazioni emanate dal Governo per evitare assembramenti e spostamenti pericolosi, il popolo dello Stivale si accinge a festeggiare ugualmente questa bella ricorrenza.

E se negli anni scorsi all’allestimento della tavola ci pensava la nonna o la zia, quest’anno ci si ritrova ad organizzare tutto da soli. Certo, per il Natale 2020 sono bandite le lunghe tavolate intorno alle quali le grandi famiglie si sono sempre riunite per condividere le festività con i propri cari. Tuttavia, Natale è sempre Natale e anche nell’intimità di una stanza piccola e con pochi parenti, la ricorrenza va celebrata nel modo giusto.

A Natale è meglio non sedersi a tavola senza aver controllato queste cose

La “mise en place” è fondamentale per un Natale che si rispetti. Letteralmente, con questa espressione di origine francese si indica la “messa sul posto” del materiale necessario per un corretto servizio. Oltre alla tavola adeguatamente imbandita, però, ci sono alcune piccole cose da mettere a punto per trascorrere le festività in tranquillità e spensieratezza.

Il vassoio

Durante le feste, smaltire il cibo ingerito in poco tempo è il sogno di molte persone. Tuttavia, non è una buona idea andare avanti e indietro dalla cucina per servire le varie pietanze ai commensali. Oltretutto, si rischia spesso di far volare il cibo sul pavimento e di farsi male, cadendo. Avere a portata di mano un vassoio abbastanza grande è la soluzione ottimale per limitare le “trasferte”.

Schiaccianoci

Capita sempre “sotto mano” durante l’anno ma puntualmente sparisce in prossimità delle festività natalizie. Lo schiaccianoci è uno di quegli arnesi a cui non si pensa mai. Dunque, per un Natale coi fiocchi è meglio non sedersi a tavola senza aver controllato queste cose.

Cavatappi

Per accompagnare piatti succulenti o semplicemente per brindare in compagnia, le bevande alcoliche saranno le protagoniste di molte tavole.
Tuttavia, acquistare il vino più buono e non avere il cavatappi all’altezza della situazione è un’abitudine molto diffusa. Per questo motivo, sarebbe opportuno controllare lo stato del cavatappi prima di accomodarsi a mangiare.

Il piattino aggiuntivo

Per tradizione, il menù scelto in questo periodo sarà a base di pesce. Tutti attenti al piatto ma quasi nessuno si ricorderà della scodella o del piattino in cui sistemare gli avanzi del pesce. Si sistema generalmente alla sinistra di ciascun ospite ed è ottimo per sbarazzarsi dagli scarti del pesce. Ultima chicca per sorprendere gli ospiti, le salviettine al limone per eliminare l’aroma sgradevole di pesce dalle mani.

Se “A Natale è meglio non sedersi a tavola senza aver controllato queste cose” è stato utile ai Lettori, si consiglia anche “Ospiti a bocca aperta con un dolce bello da vedere e facile da preparare“.

Consigliati per te