A che punto siamo con il 5G nel mondo?

rete 5G

A noi il 5G piace, inutile negarlo. Lo abbiamo messo in evidenza in diversi articoli, come questo. Ma a che punto siamo con il 5G nel mondo? Quasi 400 operatori in tutto il pianeta stanno attualmente investendo attivamente nelle reti 5G. Con un costante aumento dei lanci commerciali e l’aumento degli abbonamenti alla telefonia mobile. Ma quali paesi e regioni sono all’avanguardia? E quali sono destinati a vedere aumentare la velocità della rete?

Alla fine di agosto 2020, 397 operatori in 129 nazioni stavano investendo in reti mobili o a banda larga 5G. 118 operatori hanno annunciato il dispiegamento del 5G all’interno delle loro reti. E 96 operatori hanno annunciato upgrade delle loro reti mobili con nuovi protocolli superiori al 3G. Nel 2025 ci saranno 1,8 miliardi di connessioni 5G. Metà saranno in Nord America ed in Asia, non a caso i continenti dove si trovano Stati Uniti e Cina. Che sono al top in questa corsa alla prossima generazione di comunicazione senza fili.

Tutti abbiamo sentito parlare dell’unicità del 5G. Ma in cosa risiede? Non solo nella sua velocità. Che sarà più veloce a seconda di quanta potenza verrà erogata dai fornitori dei vari servizi nei vari Paesi. L’unicità principale è che il 5G non funzionerà che con apparecchi nuovi, anche mobili. Avete un iPhone 8, per dire? Potete buttarlo via, se volete navigare più velocemente. Perché non è compatibile con il nuovo protocollo. Che finora era un aggiornamento software. mentre adesso ne richiede uno hardware. E la stessa cosa vale per le reti fisse, anche wifi. Che dovranno aggiornarsi tutte.

A che punto siamo con il 5G nel mondo?

Quali saranno le velocità raggiungibili? E dove si andrà più velocemente online, che si sia con uno smartphone o che si viaggi a banda larga? Nel 2023, quindi tra poco, la velocità media per gli smartphone da noi in Europa sarà di 62 Mbps. Praticamente come quella di un buon servizio wifi oggi. Quindi circa 3 volte più veloce di adesso con il 4G. La rete a banda larga, fissa e wifi, viaggerà a 123 Mbps. Cioè circa 2,5 volte più veloce di adesso. In Nord America le velocità per lo smartphone saranno leggermente inferiori. Ma quelle per la banda larga saranno del 20% più veloci. Mentre in Asia i cellulari continueranno ad andare leggermente più lenti che in Europa e Nord America. Ma la banda larga viaggerà più veloce del 10% di quella americana.

La maggior velocità del nuovo protocollo, come delineato in altri articoli, sarà fondamentale. Fondamentale per la trasformazione di intere industrie, dalla manifattura, alla sanità, ai servizi. Questa è la principale promessa della nuova tecnologia. Necessaria per il salto del futuro promesso dall’Internet delle Cose.

Consigliati per te