5 errori assolutamente da evitare nella depilazione per avere gambe belle lisce, morbide e senza peli incarniti indossando gonne e shorts

depilazione

Con l’arrivo della primavera si sente il bisogno di curare di più il nostro aspetto fisico. In vista dell’estate, inoltre, alcuni si iscrivono in palestra oppure fanno lunghe camminate. Con l’aumento delle temperature bisogna aggiungere che è normale vestirsi in modo più leggero. Via, quindi, calze e calzettoni e stivali. Sebbene la depilazione avvenga anche in inverno, in primavera si cura di più l’aspetto delle gambe. Si vogliono lisce e morbide per poter mettere con sicurezza vestiti leggeri e gonne.

Di solito il metodo più semplice per togliere i peli superflui è la ceretta, fatta in casa o presso un centro estetico. Per vari motivi, ci sono donne che preferiscono altri metodi, tra cui il rasoio. Si può aver un’urgenza e quindi non si attende l’appuntamento con l’estetista, oppure ci può essere un problema di fragilità capillare. Quale che sia il motivo, il rasoio è uno strumento ancora in uso e molto comodo. Bisogna dire, però, che ci sono 5 errori assolutamente da evitare che, invece, molte commettono:

  1. il primo errore è quello riguardante la scelta del rasoio. Dev’essere di qualità, con almeno 3 lame e meglio se è usa e getta;
  2. il rasoio va usato solo una volta, al massimo due o tre, non per settimane. Dopo la depilazione, sciacquarlo sotto l’acqua, asciugarlo e riporlo. Alcuni presentano un coperchietto come protezione da polvere e umidità.

5 errori assolutamente da evitare nella depilazione per avere gambe belle lisce, morbide e senza peli incarniti indossando gonne e shorts

  1. Un altro errore è radersi senza aver preparato la pelle con uno scrub. Esfoliare la pelle è importante per eliminare le cellule morte e renderla liscia. In questo modo le lame scorreranno meglio. Un’altra funzione è quella di liberare eventuali peli incarniti e anche di cercare di prevenirne la formazione. Il follicolo, con la presenza di impurità, tende a chiudersi, ostacolando la fuoriuscita del pelo. Uno scrub si può fare anche due giorni prima dell’epilazione massaggiando un po’ d’olio d’oliva o di mandorle misto a sale o zucchero. Ottimo anche lo scarto del caffè;
  2. da evitare l’epilazione sulla pelle asciutta. Bagnare le gambe, magari sotto la doccia, con dell’acqua un po’ calda, applicare un gel o la schiuma da barba e poi passare il rasoio. In questo modo l’epilazione sarà facilitata e la pelle meno irritata;
  3. l’ultimo errore riguarda il post depilazione. Specialmente quando si passa il rasoio, ma anche dopo la ceretta, la pelle perde un po’ dello strato superficiale. Bisognerà, quindi, idratarla con del gel all’aloe o burro di karité o dell’olio di mandorle.

Evitando questi errori si avranno gambe lisce e morbide a lungo.

Lettura consigliata

Oltre alle mani per ammorbidire i piedi screpolati ecco scrub e maschera naturali e fai da te

Consigliati per te