3 incredibili modi che pochi sanno per usare gli avanzi dell’anguria in estate

anguria

L’anguria o cocomero è il frutto dell’estate per eccellenza che tutti conoscono per la sua freschezza e la sua praticità. Infatti, può essere mangiato in spiaggia, mentre ci si gode il fresco sotto gli alberi oppure come fine pasto di una grande abbuffata estiva.

È un frutto ricco di sostanze nutritive ed acqua come se fosse un ricostituente naturale. Le principali vitamine che possiede sono del gruppo A, C e B oltre a tanti sali minerali.

Per queste ragioni è considerato uno dei migliori ricostituenti dopo aver preso molto sole, buonissimo anche come bevanda. Ciò che però capita è di consumare solo la polpa buttando via il resto.

In realtà buttare gli scarti, come i semi e la buccia, può essere un grande spreco perché possono essere riutilizzati in modi davvero sorprendenti.

Nelle prossime righe vedremo i 3 incredibili modi che pochi sanno per usare gli avanzi dell’anguria in estate.

3 incredibili modi che pochi sanno per usare gli avanzi dell’anguria in estate

Il primo è la creazione di uno snack spezza fame sfruttando i semi dell’anguria. Anche se può essere seccante dover conservare i semi, c’è questa ricetta che può essere molto gustosa che ci ripagherà degli sforzi.

Per prima cosa si devono conservare i semi e lasciarli purificare in acqua e sale per alcuni minuti. Poi si deve iniziare la cottura a bagnomaria per almeno sei ore e asciugarli con della carta. Ultimo passaggio è tostarli in una padella con limone e zucchero e il gioco è fatto.

Il secondo riutilizzo è come coppette di gelato o per sorbetti sfruttando gli avanzi della buccia. Sarà necessario incidere con un coltello la buccia scavandola in modo verticale o orizzontale.

Creata la coppetta la si può si può riempire con della macedonia o con un succo di frutta. In questo caso basterà metterla in freezer e gustare un buonissimo sorbetto.

Un modo davvero unico di riutilizzare la buccia di anguria

Il terzo e ultimo modo che descriveremo è davvero sorprendente. Il motivo è che si possono riutilizzare le bucce di anguria come coppette per mettervi dentro del caffè e bruciarlo con l’accendino. Il risultato sarà un ottimo rimedio anti zanzare per via dei fumi che verranno sprigionati.

Approfondimento

Ecco perché non butteremo mai più le bucce dell’anguria dopo aver scoperto questo straordinario metodo di riciclo.

Consigliati per te